LA SCOLIOSI (che cos'è?)

"La scoliosi è una deformità anteroposteriore in lordosi del rachide che si proietta lateralmente ed è generata da un movimento di torsione.” (Perdriolle) All'estensione dei corpi vertebrali e alla curva laterale si associa una rotazione localizzata che forma il caratteristico gibbo toracico e/o una salienza paraspinale lombare.

Nei tre piani dello spazio viene così schematizzata :
una deviazione sagittale - la lordosi
una deviazione frontale - la flessione laterale
una deviazione orizzontale - la rotazione assiale
 

I segni clinici che possono pilotare il riconoscimento di una scoliosi minore, potenzialmente evolutiva, sono:
· Età puberale
· Strapiombo
· Dorso piatto
· Gibbo ingravescente
· Bending-test negativo

Radiologicamente l'evolutività di una scoliosi può essere indagata :
· da 0 a due anni: - indice di Metha
· da due a sei anni: - rotazione specifica di Perdriolle
· da sei anni alla pubertà: - torsione di Perdriolle
· dalla pubertà alla maturità ossea: - gradi Cobb
· in tutte le età: - diminuzione della cifosi dorsale con valore inferiore a 20° Cobb nella proiezione laterale

Le cause della scoliosi sono per il 15% note e cioè congenite, neuromuscolari, collagenopatiche, del restante 85% non se ne conosce la causa e vengono chiamate idiopatiche ma si conviene che si possa considerare come una malattia multifattoriale cioè che dipende da molti fattori: genetici, neurologici, biochimici, metabolici, di sviluppo, muscolari.

L’eziologia è sconosciuta ma ha delle caratteristiche particolari:
a) la familiarità cioè si trasmette da genitori a figli con un rischio pari al 30% se portatore è un solo genitore, del 50% se portatori sono tutti e due i genitori;
b) la distribuzione nel sesso cioè su dieci casi 8 sono femmine e 2 sono maschi con una incidenza maggiore,quindi, nel sesso femminile.
L’età di insorgenza viene classificata in: infantile da 0 a 3 anni, giovanile da 3 a 10 anni, adolescenziale oltre i 10 anni.

La scoliosi si riconosce facilmente attraverso il forward bending test, una semplice flessione del busto in avanti con le mani giunte e gli arti inferiori ben distesi. La presenza di gibbi deve essere considerata come un segnale di allarme che necessita il controllo di uno specialista per valutare la presenza o meno di una scoliosi strutturale o di un atteggiamento scoliotico.

In rapporto alla dislocazione delle curve, si distinguono quattro tipi di scoliosi (secondo Ponsetti):
Dorsale, dorso-lombare, lombare, doppia curva.

Tutte le scoliosi evolutive si aggravano in maniera lineare in funzione dell’angolo, dell’età ossea e della velocità di crescita vertebrale. (evoluzione della curva scoliotica secondo madame Duval-Beaupere).

Gli esami utili: la visita specialistica e l’esame radiografico.

ATTEGGIAMENTO SCOLIOTICO (A.S.)
E' una deviazione laterale degli elementi anatomici che si evidenziano in stazione eretta.

Tali deviazioni si riducono completamente in decubito.

L'A.S. è un paramorfismo, cioè non vi è alcuna alterazione delle parti ossee.

Cause inferiori

- eterometria di un arto

Cause intermedie

- retrazioni o contrazioni asimmetriche del sistema dei tiranti muscolari della C.V.

Cause superiori

- tutte le affezioni dolorose del collo, del cingolo scapolare e degli arti superiori possono provocare degli atteggiamenti antalgici con curva scoliotica.

Da difetto posturale

- E' una integrazione sbagliata della posizione eretta o seduta simmetrica. Una errata postura abituale propone senza dubbio al ragazzo una errata coscienza dell'equilibrio del suo rachide.

 

LA GINNASTICA - TRATTAMENTO CHINESITERAPICO DELLA SCOLIOSI

Al fine di attribuire una dignità terapeutica al trattamento chinesiterapeutico della scoliosi bisogna prendere in considerazione nel loro giusto valore due fondamentali premesse:

II caso patologico stesso (la sua eziologia, le sue forme cliniche, i suoi caratteri evolutivi) La forma sotto la quale la rieducazione sarà applicata, in funzione, di questi elementi clinici. Sulla base di queste premesse il trattamento chinesiterapeutico costituirà un elemento indispensabile in tutti gli stadi del trattamento di una scoliosi. In ogni stadio esso trova, quindi possibilità applicative precise in riferimento allo stato evolutivo della scoliosi, ai presidi ortopedici impegnati, all'intervento chirurgico. Ogni scoliosi idiopatica ha una propria fisionomia evolutiva che ha fatto dire ai più autorevoli studiosi che non esiste una scoliosi uguale ad un'altra ma soggetti scoliotici che devono essere trattati in tutti i loro aspetti psicosomatici e nella loro particolare situazione dismorfica, diversa l'una dall'altra, per motivi non sempre facilmente individuabili.

Un trattamento chinesiterapico, ricco di precise puntualizzazioni esecutive, sorretto da complete ed approfondite indagini mediche, merita quindi, a buon diritto, il suo posto nel complesso e per molti versi insidioso trattamento della scoliosi idiopatica.

Il trattamento chinesiterapico è quindi pienamente giustificato, razionale, efficace perché esso interviene, con modalità esecutive diverse, a tutti i livelli dell'organizzazione posturale del rachide.

Più in particolare:
A livello biologico: migliorando tutte le funzioni organiche attraverso la sollecitazione dei vari metabolismi che vengono esaltati dalla pratica razionale di attività motorie;

A livello muscolare: operando un netto miglioramento delle funzioni di tutto il sistema muscolare che partecipa sempre, con diversi interventi, al sostegno intrinseco del rachide;

A livello biomeccanico: riducendo l'azione compressiva del carico sull'intero sistema discale e su tutte le strutture osteoarticolari del rachide;

A livello neurologico: intervenendo su tutti i meccanismi integrativi che regolano, con modalità estremamente complesse, l'attività posturale.

Un principio deve essere alla base di ogni trattamento della scoliosi idiopatica: L'acquisizione di una corretta immagine corporea.

 

|||||CASO CLINICO 1

Inizio trattamento

 

 

Età:

12 anni e 11 mesi

Scoliosi (gradi della curva):

Dorsale DX 28° - Dorsolombare SX 37°

Portamento:

Deformità marcata

 

INIZIO TRATTAMENTO IN TRATTAMENTO

Trattamento in corso

 

Corsetto amovibile:

23 ore su 24 nella prima fase e dopo, a scalare progressivamente, fino a portarlo solo di notte nell'ultimo periodo

 

Ginnastica trisettimanale e sport a piacere.

Attualmente:

 

Età:

14 anni e 3 mesi

Scoliosi (gradi della curva):

Dorsale DX 21° (da 28°) - 7° - Lombare SX 24° (da 37°) - 13°

Portamento:

 

 

 

|||||CASO CLINICO 2

Inizio trattamento

 

 

Età:

13 anni e 4 mesi

Scoliosi (gradi della curva):

Dorsale DX 19° - Dorsolombare SX 13°

Portamento:

Deformità marcata

 

INIZIO TRATTAMENTO IN TRATTAMENTO

Trattamento in corso

 

Corsetto amovibile:

23 ore su 24 nella prima fase e dopo, a scalare progressivamente, fino a portarlo solo di notte nell'ultimo periodo

 

Ginnastica trisettimanale e sport a piacere.

Attualmente:

 

Età:

16 anni e 8 mesi

Scoliosi (gradi della curva):

Dorsale DX 15° (da 19°) - 4° - Lombare SX 10° (da 13°) - 3°

Portamento:

Aspetto estetico soddisfacente

 

 

|||||CASO CLINICO 3

Inizio trattamento

 

 

Età:

12 anni e 3 mesi

Scoliosi (gradi della curva):

Dorsale DX 15° - Dorsolombare SX 31°

Portamento:

Deformità marcata

 

INIZIO TRATTAMENTO IN TRATTAMENTO

Trattamento in corso

 

Corsetto amovibile:

23 ore su 24 nella prima fase e dopo, a scalare progressivamente, fino a portarlo solo di notte nell'ultimo periodo

 

Ginnastica trisettimanale e sport a piacere.

Attualmente:

 

Età:

16 anni e 4 mesi

Scoliosi (gradi della curva):

Dorsale DX 0° (da 15°) - 15° - Lombare SX 13° (da 31°) - 18°

Portamento:

Aspetto estetico soddisfacente

 

 

|||||CASO CLINICO 4

Inizio trattamento

 

 

Età:

11 anni e 8 mesi

Scoliosi (gradi della curva):

Dorsale DX 34° - Dorsolombare SX 25°

Portamento:

Deformità marcata

 

INIZIO TRATTAMENTO IN TRATTAMENTO

Trattamento in corso

 

Corsetto amovibile:

23 ore su 24 nella prima fase e dopo, a scalare progressivamente, fino a portarlo solo di notte nell'ultimo periodo

 

Ginnastica trisettimanale e sport a piacere.

Attualmente:

 

Età:

15 anni e 2 mesi

Scoliosi (gradi della curva):

Dorsale DX 21° (da 34°) - 13° - Lombare SX 14° (da 25°) - 11°

Portamento:

Aspetto estetico soddisfacente

 

 

 

 

TRICENTER Snc, Via Torrente Trapani, 36 - 98152 Messina (ME) | Tel/Fax 090 5726690 | E-mail: info@tricenter.it - Partita I.V.A.: 02992820833